TITOLO ESECUTIVO E “SELF ENFORCING CONTRACTS”. NOTAI E AVVOCATI DAVANTI ALLA SFIDA DEL BLOCKCHAIN: 4 NOVEMBRE 2016

settembre 6, 2016 in Eventi, News

Le nuove tecnologie hanno determinano il ridimensionamento fino alla  scomparsa di alcune delle attività professionali più tradizionali e storiche.

Si può scegliere: subire passivamente l’innovazione tecnologica oppure adattare i propri processi e sfruttare nuove occasioni.

Fino ad oggi solo alcuni “pezzi di carta” erano titoli esecutivi: la cambiale, la sentenza esecutiva e l’atto notarile. Ora stanno emergendo nuove tecnologie che consentono ai contratti di auto-eseguirsi, fornendo nuove garanzie alle parti e creando nuove sfide per le professioni legali.

I contratti diventano algoritmi e gli algoritmi diventano contratti.

Ciò trasformerà profondamente il modo di essere avvocato e notaio: entra con prepotenza nel contenuto contrattuale anche la definizione delle effettive modalità di adempimento.

I contratti dunque non si limiteranno più a definire diritti e doveri, ma dovranno risolvere questioni economiche e di processo, al fine di fornire certezza sui costi delle operazioni e sui loro tempi di esecuzione.

Secondo una recente ricerca del Politecnico di Milano, su un campione significativo di studi professionali in Italia, il 25% ha investito in tecnologie digitali, comprendendone il valore aggiunto, con un buon ritorno sull’investimento.

L’evento Euronot@ries, in collaborazione con Ewitness Italia, 4cLegal, Wolters Kluwer,  ANORC e l’associazione Digital Forensics Alumni, proporrà ai partecipanti una prima serie di riflessioni ed analisi sulla digitalizzazione ed automazione dei contratti. La data dell’appuntamento è in fase di definizione.

L’appuntamento è per il 4 novembre 2016 presso “Sheraton Diana Majestic”, in  Viale Piave 42, Milano 20129,  e sono stati riconosciuti n. 10 crediti formativi da parte della Fondazione del Notariato e n. 4 crediti formativi da parte dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

Consulta il programma